IBCLC vuol dire...


La consulente in allattamento IBCLC è una figura professionale specializzata nell’aiutare le mamme nel loro percorso di allattamento. Può fornire alla madre le informazioni che la aiutano a prepararsi all’allattamento prima del parto e le danno sostegno nella normale gestione, ma soprattutto può fornire un intervento concreto e specifico quando insorgono difficoltà particolari, per aiutarla a risolvere anche le situazioni più complesse.

La certificazione IBCLC (International Board Certified Lactation Consultant) viene rilasciata da un ente internazionale, IBLCE (www.iblce.org), in seguito ad un esame che garantisce un elevato livello di preparazione, uniforme in tutto il mondo. È la credenziale di più alto livello per chi si specializza nella cura della gestione clinica dell’allattamento.

Per accedere all’esame è necessario certificare una formazione scientifica e specifica nel campo della lattazione, nonché esperienza diretta nella consulenza sull’allattamento. Per mantenere la certificazione IBCLC è necessario dimostrare che la propria competenza viene aggiornata mediante studio ed esperienza continui ed è perciò richiesta una ri-certificazione ogni 5 anni.

La consulente IBCLC è tenuta a rispettare un codice di condotta professionale (questo il documento originale in inglese) e le sue competenze cliniche sono ben definite in documenti pubblici che possono essere trovati sul sito dell’IBLCE. È prevista anche una procedura disciplinare che può sanzionare l’IBCLC nel caso questa non rispetti gli standard professionali descritti in questi documenti.

Si può verificare l'effettiva certificazione di una consulente ricercando il suo nome nel registro dell'IBLCE a questo link.

Sul sito dell'IBLCE, l'organizzazione che amministra l'esame, puoi trovare altre informazioni.