Farmaci e allattamento

Pubblicato: Martedì, 04 Luglio 2017

Allattare e curarsi sono spesso visti come alternative non conciliabili, ma in realtà la maggior parte dei farmaci comuni è compatibile con l’allattamento e quasi sempre si trova una cura compatibile.farmaci e allattamento

Esistono farmaci considerati compatibili per le principali categorie di medicinali (antinfiammatori, antibiotici, antistaminici, antipertensivi, per citarne solo alcune di quelle che più spesso servono alle neomamme). L’allattamento non deve essere considerato una ragione per non curare la mamma e non fare esami diagnostici necessari. Questo video dell'Istituto Superiore di Sanità lo spiega in modo grafico e chiaro. 

La compatibilità del medicinale viene valutata in base a molti fattori, tra cui le caratteristiche del farmaco (che determina quanto effettivamente ne passa nel latte), la dose e la durata della terapia, l’età del bambino, e altre ancora.  Esistono fonti specializzate che riportano questo tipo di informazioni e su cui è necessario basare l’analisi (ad esempio il famoso testo di Hale & Rowe “Medications and Mother’s Milk, aggiornato ogni 2-3 anni, il database Lactmed del National Institute of Health Americano, aggiornato mensilmente). In Italia il centro di riferimento è il centro antiveleni dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, che si è specializzato proprio sull’uso dei farmaci in gravidanza e allattamento – che ha un numero verde (800883300) attivo 24/24.

La consulente in allattamento IBCLC può avere un ruolo di facilitazione nell’acquisire informazioni, nel dialogare con i medici per trovare la soluzione che pur permettendo la cura della mamma, preserva anche l’allattamento e la salute del bambino, e anche può aiutarti a gestire un eventuale periodo di sospensione dell'allattamento quando questo si rivela necessario. Se le informazioni che ti hanno dato non ti lasciano tranquilla, ti restano dei dubbi, hai bisogno di approfondire la tua comprensione del problema e di sostegno per affrontare la situazione, puoi chiamarmi al 3488083288 per una consulenza

Informazione su specifici farmaci

Il centro antiveleni di Bergamo ha messo a disposizione delle mamme che allattano delle informazioni chiare per aiutarle a gestire autonomamente alcuni medicinali di uso comune che sono considerati compatibili con l’allattamento.

È anche stato formato un tavolo tecnico del ministero per la salute per la valutazione delle problematiche relative all’allattamento al seno e la contestuale necessità di trattamento con farmaci (TASF), che ha pubblicato un position statement sull’uso di farmaci da parte della donna che allatta. In questo documento, curato da una task force di specialisti, sono riportati i dati sul passaggio nel latte e la sicurezza per il neonato allattato dei farmaci di più comune uso in allattamento. Questo documento scientifico e basato sulle evidenze, costituisce un importante documento di riferimento per tutti i medici che hanno a che fare con le donne che allattano.

Risorse e riferimenti bibliografici:

  • Hale, T. W. & Rowe, H. E. (2017), Medications and Mothers' Milk, Hale Pub..
  • Lawrence, R. A. (2015), Breastfeeding: A Guide for the Medical Profession, Saunders.
  • Database online di libero accesso, da utilizzare come fonte per la discussione con il medico:

Le informazioni contenute in questo sito sono basate su evidenze scientifiche e accurate al meglio delle mie conoscenze, ma le situazioni individuali possono variare e le eccezioni sono sempre possibili, per questo in caso di dubbio è bene chiedere una consulenza personaleInoltre non intendono in alcun modo sostituire parere medico.